In primo piano

SERNAGLIA, ISTRANA E CAVASO DEL TOMBA- AVVISO SCADENZA BOLLETTE

Informiamo che a seguito di alcuni ritardi di stampa e consegna, parte delle fatture (bollette) dei Comuni Sernaglia, Istrana e…

Leggi tutto..

TREVIGNANO, ALANO, CARBONERA, BORSO, ARCADE, CISON DI VALMARINO, ASOLO, CORNUDA, SPRESIANO E RIESE PIO X - AVVISO SCADENZA BOLLETTE

Informiamo che a seguito di alcuni ritardi di stampa e consegna, parte delle fatture (bollette) dei Comuni di Trevignano, Alano,…

Leggi tutto..

PONZANO VENETO E VIDOR - AVVISO SCADENZA BOLLETTE

Informiamo che a seguito di alcuni ritardi di stampa e consegna, parte delle fatture (bollette) dei Comuni di Ponzano Veneto…

Leggi tutto..

NOVITA' NORMATIVA IVA – A.T.S. SRL - SPLIT PAYMENT DAL 2018

Si comunica che con il D.L. 148/2017 il MEF ha pubblicato gli elenchi validi per l’anno 2018 relativi all’applicazione del…

Leggi tutto..

COMUNICAZIONE AGLI UTENTI DETENTORI DI PARTITA IVA RIGUARDO AL TERMINE DI EMISSIONE/RICEVIMENTO DELLE FATTURE EMESSE PER L’ANNO 2017

Con riferimento alle modifiche apportate all’art. 19 del DRP 633/1972 dall’art. 2 del Decreto Legge 50/2017 convertito dalla Legge 96/2017…

Leggi tutto..

Possibile interruzione del servizio idrico nei comuni di Altivole, Riese Pio X, Loria e Castello di Godego

A seguito dei lavori di manutenzione straordinaria della condotta adduttrice di alimentazione dei comuni di Altivole, Riese Pio X, Loria…

Leggi tutto..

 

 

Area soci

Le nostre fonti

La nostra zona è ricca di fonti di approvvigionamento di acqua potabile, abbiamo attualmente una disponibilità doppia rispetto alle necessità, con oltre 240 punti di approvvigionamento.

 

Questa disponibilità non è però omogeneamente distribuita nel nostro territorio, a fronte di questa elevata disponibilità, abbiamo lo stesso qualche zona di sofferenza e qualche area addirittura sprovvista di acquedotto, specialmente nel territorio posto a sud-est.


La storia evolutiva degli acquedotti è sempre stata, molto parzializzata, a fronte di qualche dorsale principale, poi la distribuzione si è sviluppata solo in territorio comunale, con scarsa attenzione a interconnessioni e condivisioni anche tra Comuni limitrofi.


Scopo dell'Ambito Ottimale, è la condivisione delle risorse e degli impianti, per permettere anche in caso di emergenza la possibilità di interconnettere le reti.