In primo piano

MONTEBELLUNA - AVVISO MANCATO RECAPITO BOLLETTE

Si avvisa che per problemi da imputare esclusivamente a Poste Italiane, alcune bollette emesse in data 27/10/2017 e scadute il…

Leggi tutto..

NOVITA' NORMATIVA IVA – A.T.S. SRL - SPLIT PAYMENT DAL 2018

Si comunica che con il D.L. 148/2017 il MEF ha pubblicato gli elenchi validi per l’anno 2018 relativi all’applicazione del…

Leggi tutto..

COMUNICAZIONE AGLI UTENTI DETENTORI DI PARTITA IVA RIGUARDO AL TERMINE DI EMISSIONE/RICEVIMENTO DELLE FATTURE EMESSE PER L’ANNO 2017

Con riferimento alle modifiche apportate all’art. 19 del DRP 633/1972 dall’art. 2 del Decreto Legge 50/2017 convertito dalla Legge 96/2017…

Leggi tutto..

Possibile interruzione del servizio idrico nei comuni di Altivole, Riese Pio X, Loria e Castello di Godego

A seguito dei lavori di manutenzione straordinaria della condotta adduttrice di alimentazione dei comuni di Altivole, Riese Pio X, Loria…

Leggi tutto..

AVVISO AI TITOLARI DI FONTI DI APPROVVIGIONAMENTO IDIRICO AUTONOMO (D.lgs 03 aprile 2006 n. 152)

Si avvisano tutti coloro che utilizzano acque prelevate in modo autonomo, al di fuori del pubblico servizio di acquedotto, da…

Leggi tutto..

Chiusura parziale degli Sportelli di CASTELFRANCO VENETO, CRESPANO DEL GRAPPA, PIEVE DI SOLIGO E PONZANO VENETO nel periodo delle Festività natalizie: Dicembre 2017 e Gennaio 2018

Alto Trevigiano Servizi informa gli Utenti che gli Sportelli di Castelfranco Veneto, Crespano del Grappa, Pieve di Soligo e Ponzano…

Leggi tutto..

DOMICILIAZIONE BANCARIA delle bollette presso VENETO BANCA e BANCA POPOLARE DI VICENZA

Informiamo gli utenti che NON E’ NECESSARIO COMUNICARE AD ATS eventuali variazioni delle coordinate dei conti correnti per il buon…

Leggi tutto..

Avvio indagine di Customer Satisfaction 2017

Si informano gli utenti che il giorno martedì 14 novembre 2017 inizia l’indagine annuale di customer satisfaction volta a verificare…

Leggi tutto..

ATTENZIONE ALLE TRUFFE

ATS non sta facendo controlli sulla qualità dell’acqua, diffidate da chi si spaccia come nostro tecnico. La società Alto Trevigiano…

Leggi tutto..

FOLLINA - AVVISO RECAPITO BOLLETTE

Informiamo che, a seguito di problematiche tecniche le fatture (bollette) del Comune di Follina emesse il 12/09/2017 con scadenza il…

Leggi tutto..

 

 

SMART-Plant



taletino

"Hydrobond 2 – spiegano – ci permetterà di mettere in atto investimenti necessari per implementare e ottimizzare il servizio ai cittadini, per migliorare la qualità dell'ambiente attraverso nuove opere nel settore fognario (aumentando gli allacciamenti alla pubblica fognatura) e depurativo (maggiore refluo collettato e depurato, minori scarichi incontrollati nel territorio, con evidenti benefici ambientali). Potremmo dare risposta concreta alle Direttive Europee che impongono lo sviluppo sia della rete acquedottistica, ma in particolare di quella fognaria e della depurazione".

L'operazione si è resa possibile grazie all'ingresso di ATS nel 2014 nel consorzio Viveracqua, realtà che comprende 14 aziende del servizio idrico integrato di tutto il Veneto

"Il lavoro di squadra – continuano Fighera e Schiavon – è la miglior strategia: abbiamo ottenuto l'accordo sottoscritto da BEI (Banca Europea per gli Investimenti): le nuove obbligazioni avranno una durata di 18,5 anni e saranno distribuite a un tasso fisso del 3,6%. Inoltre l'accantonamento per rischi pari a circa 6 milioni di euro inizierà ad essere restituito dopo 9 anni. Attraverso Viveracqua si sta facendo sistema, ottenendo così oltre ad economie di scala (un esempio per tutti l'acquisto congiunto dell'energia elettrica, con un notevole risparmio nei costi) significativi finanziamenti a tassi d'interesse decisamente favorevoli".

Hydrobond 2 porterà nelle casse di Viveracqua 77 milioni di euro in obbligazioni, suddivise tra le società Acque Veronesi, Polesine Acque, Azienda Gardesana Servizi, Gsp e Alto Trevigiano Servizi. Ogni società finanzierà il 50% del proprio piano quadriennale analizzato e approvato da BEI: da qui i 30 milioni assegnati ad ATS su un piano totale di 60 milioni. Il restante 50% arriverà da prestiti bancari e da finanziamenti regionali già avviati, questo come diretta conseguenza dell'investimento di BEI che è riuscito a spronare gli istituti di credito e dare fiducia alle società del consorzio.