In primo piano

NUOVA FUNZIONALITA’: PAGAMENTO ONLINE CON CARTA DI CREDITO

  Finalmente puoi pagare online le tue bollette con Carta di Credito (sui circuiti: Visa e MasterCard), nel rispetto degli…

Leggi tutto..

NOTIZIE FALSE SU FACEBOOK IN MERITO ALLA POTABILITA’ DELL’ACQUA

La società Alto Trevigiano Servizi SMENTISCE CATEGORICAMENTE il contenuto dell’articolo che sta circolando in questi giorni in Facebook in merito…

Leggi tutto..

NOVITA' NORMATIVA IVA – A.T.S. SRL - SPLIT PAYMENT DAL 2018

Si comunica che con il D.L. 148/2017 il MEF ha pubblicato gli elenchi validi per l’anno 2018 relativi all’applicazione del…

Leggi tutto..

COMUNICAZIONE AGLI UTENTI DETENTORI DI PARTITA IVA RIGUARDO AL TERMINE DI EMISSIONE/RICEVIMENTO DELLE FATTURE EMESSE PER L’ANNO 2017

Con riferimento alle modifiche apportate all’art. 19 del DPR 633/1972 dall’art. 2 del Decreto Legge 50/2017 convertito dalla Legge 96/2017…

Leggi tutto..

Possibile interruzione del servizio idrico nei comuni di Altivole, Riese Pio X, Loria e Castello di Godego

A seguito dei lavori di manutenzione straordinaria della condotta adduttrice di alimentazione dei comuni di Altivole, Riese Pio X, Loria…

Leggi tutto..

AVVISO AI TITOLARI DI FONTI DI APPROVVIGIONAMENTO IDIRICO AUTONOMO (D.lgs 03 aprile 2006 n. 152)

Si avvisano tutti coloro che utilizzano acque prelevate in modo autonomo, al di fuori del pubblico servizio di acquedotto, da…

Leggi tutto..

 

 

SMART-Plant



taletino

33 milioni di euro in titoli obbligazionari da investire nei 53 Comuni soci nel quadriennio 2015-2018
 

Lunedì 9 novembre si è tenuta l'assemblea dei soci di Alto Trevigiano Servizi dove è stata approvata all’unanimità (con quorum che supera l’85% - 44 comuni presenti su 53) l’emissione dei titoli denominati Hydrobond 2: faranno entrare nelle casse di ATS 33 milioni di euro (di cui il 20% accantonato a titolo di garanzia), con l’obbiettivo di arrivare ad un investimento totale di 66 milioni di euro come da piano programmatico 2015-2018.  

 

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato – dichiara il CdA di ATS –, che premia il lavoro fatto dalla nostra società nell’ultimo anno e mezzo. L’operazione Hydrobond ci permetterà di investire innanzitutto sugli impianti di depurazione e fognatura, aree al momento più bisognose di interventi, e successivamente sulla rete acquedottistica. La reperibilità dei fondi è sempre stata un grande problema, ma ora possiamo finalmente partire con molte opere urgenti dando una risposta concreta ai sindaci che ci hanno dato fiducia e a tutto il territorio”. 

 

L’operazione Hydrobond si è resa possibile grazie all’ingresso di ATS nel consorzio Viveracqua, realtà che comprende 14 aziende del servizio idrico integrato di tutto il Veneto. “Nel luglio 2014 era stata emessa una prima tranche di obbligazioni (Hydrobond 1) da altre società consorziate che ci ha permesso di toccare con mano l’efficacia del progetto.  La prima tranche era stata largamente sottoscritta da BEI (Banca Europea per gli Investimenti)”.